alticelli

Migliorare per tradizione, si può dire sia questo il concetto alla base del nuovo Fiano Alticelli. Questo vino dal colore giallo dorato, svolge certamente il ruolo di simbolo del passaggio alla stagione dei bianchi e della luce più calda, quella estiva, che ne supporta i pregi e ne rivela le origini in parte misteriose e comunque riconducibili all’antica Grecia.

Il Fiano, che sebbene da sempre richiami alla mente una delle geografie italiane che maggiormente ne hanno connotato la storia, ovvero la Campania, è anche espressione precisa di un vitigno a bacca bianca che nella nostra Puglia è stato sempre presente e gode di una sua storia. Attenzione a non travisarlo perciò; non va confuso, infatti, con il Fiano Minutolo, più aromatico. La nostra attenzione è rivolta a quel Fiano, per così dire, pugliese, che fu protagonista di un viaggio d’approdo nelle Puglie di Federico II di Svevia nel XIII secolo.

Fu proprio Federico II a dare avvio al percorso del Fiano pugliese, inizialmente nell’area di Manfredonia, poi accolto dai terreni tendenzialmente argillosi – con buona dose di scheletro e pH solitamente sub-alcalino – che ne costituirono presto l’habitat ideale. Un approdo davvero ben riuscito, va detto, tant’è che le peculiarità del terreno ne hanno favorito l’unicità degna di nota dal punto di vista organolettico, garantendone il profilo complesso nonché fine. Ginestra, miele, mela golden, mandorla, eccone le fragranze.

Il Fiano Alticelli rimanda nello specifico al nome di un declivio che furono i contadini salentini a battezzare “Cieli Alti“, è facile capire perché: questa zona di Guagnano, nel cuore del Salento, traguarda gli orizzonti ed è distesa sotto la cupola della più bella luce meridiana. Una luce che questo vino sembra catturare e liberare in ogni calice. La sua freschezza rivela al palato quell’acidità da lime e pietra focaia nel finale che lo rende inconfondibile. A firmarne la nuova veste grafica – sulla falsariga dello stile che caratterizza il Rohesia – è come sempre Elisa Costa (da poco premiata col prestigioso “BiolPack 2015“).

Troverete il nuovo Fiano Alticelli 2014 in tutti i migliori ristoranti e negozi specializzati.